ISBN 9788879623865 Collane , ,

Informazioni aggiuntive

Peso 0.484 kg
anno

collana

n° collana:

formato

illustrato

pagine:

«Uno libretto piccolo et vetusto molto»

36,00

Disponibile

Introduzione di
Attilio Bartoli Langeli

A cura di
Sr. Monica Marica Agosta osc.

Studio sul codice messinese contenente la Regola,
il Testamento e la Benedizione di santa Chiara

Tra noi studiosi di Francesco e Chiara d’Assisi, basta dire «il manoscritto di Messina» e ci si capisce al volo. Il messinese è un manoscritto specialissimo, per vari motivi…È uno dei più piccoli codici prodotti dal medioevo latino.  A libro aperto, 7,5×10 centimetri: poco più grande di un pacchetto di sigarette e poco più piccolo di uno smartphone… Scritto direttamente da frate Leone, il socius per eccellenza di Francesco e, dopo la morte di lui, di Chiara? Un’ipotesi, certo, ma quanto ricca, quanto luminosa…

Una delle vicende più belle della storia religiosa italiana. Un libro che ha fatto storia: non solo oggetto, ma soggetto di storia.

Dalla Prefazione di A. Bartoli Langeli

Per la prima volta viene pubblicata un’edizione diplomatica dell’intero “codicetto” conservato nel monastero della clarisse di Montevergine (Messina), con la riproduzione fotografica di tutte le carte che lo compongono. Il lavoro, curato da sr. Monica M. Agosta e introdotto da Attilio Bartoli Langeli, rende accessibile uno dei più singolari manoscritti medievali, testimone dell’impegno per rimanere fedeli all’originario ideale clariano e francescano.